Login

Login

DavideM


2016.06.12 23:41:59
Buongiorno, sono diversi mesi che seguo la terapia con vacuum bell, e ho iniziato a soffrire di ginecomastia (come indicato tra i possibili effetti collaterali del trattamento). La mia unica preoccupazione è che i capezzoli possano non tornare più normali, una volta terminato l'utilizzo della vaccum bell. Ha avuto esperienza, in questo senso, con altri pazienti? Le mie preoccupazioni sono fondate? Per ora sto cercando nell'applicazione della vacuum bell di non far passare i bordi sui capezzoli, visto che credo che sia stato questo in primo luogo a causare il problema. Grazie.
Oggetto:



2016.01.21 20:06:26
Buongiorno, sto seguendo una terapia di vacuum bell, da Lei prescritta, ormai da qualche mese. Sono ora nelle condizioni di poter portare la vacuum bell diverse ore al giorno senza eccessivi fastidi, a parte il prurito nella zona interessata e un rossore solo temporaneo della pelle. Avrei la possibilità di aumentare ancora il tempo di applicazione, in particolare potrei metterla la sera (diciamo verso le 19) e toglierla la mattina dopo (diciamo verso le 9), allungando i tempi di applicazione a 14 o più ore al giorno. Vorrei chiederle: crede che questo possa presentare benefici? O ci sono rischi di "effetti collaterali"? Più ore al giorno riesco a portare la vacuum bell e meglio è, oppure le cose non sono così semplici e questo non porterebbe a migliori risultati del trattamento? Vorrei ringraziarla in anticipo per la disponibilità che ha sempre mostrato nel rispondere a questo genere di domande.
Oggetto:



2015.12.27 15:50:56
Buongiorno, è da un mese che applico quotidianamente la vacuum bell da Lei prescritta dopo una visita presso l'ospedale di Genova. Le scrivo per chiederle informazioni riguardo gli effetti che ho osservato oggi dopo l'ultima applicazione: ho riscontrato per la prima volta un sollevamento tale da portare il mio petto a non essere semplicemente piatto, ma addirittura convesso (sporgente). La pelle era a contatto con la lente della vacuum bell. Né questa ne altre volte ho provato dolore o altre sensazioni spiacevoli, a parte il prurito nel punto in cui i lati di gomma entrano in contatto con la pelle. Volevo appunto chiederle se ciò che mi è successo è normale oppure se ho esagerato con i tempi di applicazione o la depressione della vacuum bell. Davide Marchi
Oggetto:



2015.09.15 14:27:18
Buongiorno, sono un ragazzo di 22 anni e soffro di un caso (credo lieve) di petto escavato. Da poco ho iniziato ad andare in palestra e vorrei approfittarne per correggere nel frattempo anche questo problema che mi porto dietro fin da bambino. Essendo il mio caso abbastanza lieve escluderei l'eventualità di un intervento chirurgico. Ho letto online di numerose esperienze positive con la vacuum bell (anche da parte di pazienti più vecchi di me) e pertanto sono determinato a provare questo tipo di approccio. La mia domanda è: a che tipo di medico mi devo rivolgere? Un fisiatra? Un chirurgo toracico? La vacuum bell deve essere prescritta da un medico, giusto? Vivo nella zona di Novara e non so proprio da che parte iniziare, ogni aiuto sarebbe davvero molto gradito. Grazie.
Oggetto: pectus excavatum