Oggetto: pectus excavatum

2016.06.11 18:26:55
Salve sono affetto da una forma lieve di pectus excavatum,circa 2/2,5cm sono di napoli ho 15 anni volevo sapere se ci sono esercizi(o sport) e quali da praticare per alleviate la rientranza ,visto che non mi da problemi fisici,solo estetici ,ma mi basterebbe ridurlo massimo di 1 cm;pratico già palestra posso ottenere risultati li(con un allenamento dei pettorali ,dorsali) o meglio nuoto?grazie.
Oggetto: pectus excavatum



2016.01.20 22:07:52
Buonasera sono Giulio ho 24anni ed ho il pectus excavatum. Il mio pectus e abbastanza profondo circa 4cm perfettamente simmetrico, nn mi ha mai dato problemi fino a circa 2anni fa , faccio sport e palestra quindi ho un fisico atletico Da 2 anni a questa parte mi sta dando dei fastidi alla schiena esattamente all'altezza del pectus , anche quando mangio devo accompagnare i pasti bevendo acqua per mandare giù il pasti perché è come se rimane "incastrato", inoltre stando seduto per un lungo tempo ho un lieve fastidio al torace ai lati dello sterno , sono lievi fastidi Vorrei operarmi ,ho fatto una visita dal ortopedico e mi ha detto che nn aveva mai visto un pectus così accentuato Abito vicino Roma Cosa devo fare ? Grazie
Oggetto: pectus excavatum



2016.01.08 19:26:35
Salve, sono affetto da un lieve pectus excavatum ed ero intenzionato a farmi operare per risolvere il problema ma da poco mi sono fatto un tatuaggio. La mia domanda è quanto devo aspettare per farmi operare?
Oggetto: pectus excavatum



2015.09.20 18:26:21
Salve, sono stato operato di Pectus excavatum circa sei mesi fa. La malformazione era asimmetrica e prevaleva nella parte destra. L'operazione, eseguita con tecnica di Ravitch, è andata a buon fine e la ripresa è proceduta nel verso migliore. Tuttavia fin dall'inizio ho notato che nonostante non avessi più l'incavo nella parte destra, comunque la parte centrale dello sterno, che "divide" i due pettorali, è leggermente più bassa rispetto alla zona esterna. Chiedendo al medico che mi ha operato mi ha detto che lì non era intervenuto non essendoci il problema, ma la mia impressione era dovuta al poco sviluppo dei muscoli pettorali. Ora a distanza di tempo mi chiedo ancora se è plausibile tale versione oppure, stando a quanto descritto, la malformazione non è stata corretta del tutto? Cordiali saluti.
Oggetto: pectus excavatum



2015.09.15 14:27:18
Buongiorno, sono un ragazzo di 22 anni e soffro di un caso (credo lieve) di petto escavato. Da poco ho iniziato ad andare in palestra e vorrei approfittarne per correggere nel frattempo anche questo problema che mi porto dietro fin da bambino. Essendo il mio caso abbastanza lieve escluderei l'eventualità di un intervento chirurgico. Ho letto online di numerose esperienze positive con la vacuum bell (anche da parte di pazienti più vecchi di me) e pertanto sono determinato a provare questo tipo di approccio. La mia domanda è: a che tipo di medico mi devo rivolgere? Un fisiatra? Un chirurgo toracico? La vacuum bell deve essere prescritta da un medico, giusto? Vivo nella zona di Novara e non so proprio da che parte iniziare, ogni aiuto sarebbe davvero molto gradito. Grazie.
Oggetto: pectus excavatum



2015.05.13 18:04:45
Buongiorno dottore!!! Vorrei avere informazioni riguardo al pectus excavatum... Ho sempre avuto questa leggera malformazione e fino adesso non ci ho mai fatto caso. Ho 18 anni, peso 73 kg la mattina senza avere mangiato niente e sono alto 1,79 m. Ormai è da circa un' anno e mezzo che pratico palestra. Ho misurato la profondità dello sterno ed è circa 1,7 cm, non è grave come altri casi però è solo per l'estetica visto che faccio palestra e mi piacerebbe avere il petto un po' più lineare. Volevo sapere se si può rimediare con l'intervento o con altri metodi. La ringrazio infinitamente per il suo tempo.
Oggetto: pectus excavatum



2015.02.27 12:56:53
Salve, io ho questa malformazione di petto escavato da quando sono nato, avevo anche un problema di soffio al cuore ma ora dicono che non c'è piu, il mio dottore mi ha fatto sempre fare le radiografie al petto e mi ha sempre detto che non da problemi agli organi di respirazione o altre cose anche se a volte ho fitte al petto e dolori costali, ha detto di fare sport ma non è mai servito a nulla, anche se non da problemi agli organi vitali io vorrei operarmi per un fatto psicologico e estetico
Oggetto: pectus excavatum



2014.12.21 14:31:59
Salve, sono un ragazzo di 16 anni con il petto escavato. Qualche mese fa ho fatto una visita e il pediatra ha detto che la profondità a riposo è di 1,5 cm. Mi ha consigliato di fare sport dove la respirazione è constante: ciclismo, canoa o nuoto. Da questo punto di vista, il ciclismo non lo posso praticare perché nella mia città ci sono troppe salite. A me non mi piace molto nuotare. L'ultima, la canoa, mi andava bene. Mio padre è andato in un negozio di attrezzi sportivi e ha comprato un vogatore. Sono passati sei mesi e non vedo grandissimi risultati, la mia domanda è: posso davvero "alleviare" la profondità dello sterno con il vogatore? Sò che è praticamente impossibile farlo scomparire del tutto
Oggetto: pectus excavatum



2014.10.08 09:49:16
Ho 17 anni e il 12/10/14 mi sono sottoposto alla correzione del mio pectus excavatum,ora 8/10/14 faccio fatica a stare dritto con la schiena e quando respiro le cicatrici dell'intervento mi danno fastidio,è normale? grazie anticipatamente per la risposta,le allego la foto delle cicatrici (a destra sono 2) che mi danno ancora fastidio quando inspiro profondamente o addirittura sembrano "pulsare" ai miei respiri,è normale?



2014.02.21 14:30:19
Salve dottore, sono stato operato di pectus excavatum lieve nel giugno del 2012 con tecnica di ravitch. Nel settembre scorso ho rimosso la barretta retrosternale, ed in occasione di questo ultimo intervento mi hanno anche sistemato i muscoli pettorali i quali si erano legati tra loro dopo il primo intervento. Questa volta mi hanno fissato i muscoli allo sterno per mezzo di suture, fin da subito ma anche ora a distanza di quasi cinque mesi è ben visibile un grande spazio tra i due pettorali, da due settimane ho ripreso l'attività fisica andando in palestra e facendo piccoli esercizi con pesi molto bassi; quando chiesi spiegazioni al medico che mi ha operato mi disse che aveva fissato i muscoli alla distanza di 2cm. in alto e 2,5cm. nella parte bassa dei muscoli, dicendomi anche che questa è la misura che viene riportata su tutti i libri di anatomia. Ora il mio dubbio è che i miei muscoli non tornino come prima, ho uno spazio enorme ed antiestetico quando contraggo i muscoli, cosa mi può dire in merito? Grazie
Oggetto: pectus excavatum



2014.02.10 10:53:09
Buongiorno Dottore, mi chiamo Giuseppe e ho 23 anni, sono di Pavia. Fin da piccolo ho sempre notato questa strana malformazione del torace ma non me ne sono mai preoccupato più di tanto dato che non mi comportava malessere di alcun tipo, ma ad oggi le cose sono cambiate, la malformazione è molto più evidente e anche i malesseri non sono da meno. Spesso mi manca l'aria, i miei polmoni non si riempiono del tutto e stanotte ho avuto dei dolori forti tanto che non mi permettevano di muovere bene le braccia, stamattina le cose non sono diverse, le braccia le muovo tranquillamente ma ho un dolore costante al centro del petto. Dottore, non so come comportarmi, a chi rivolgermi, attendo una sua risposta. Grazie Giuseppe



2013.11.26 11:30:55
salve..ho 21 anni e sono affetto di Pectus Excavatum..vorrei fare una visita per sapere se il mio caso necessita di un intervento.IO abito a città di castello provincia di perugia, vorrei sapere come e possibile effettuare una visita da voi.attendo risposte grazie mille in anticipo
Oggetto: pectus excavatum



2012.09.02 22:06:09
Salve, al mio bambino di 4 mesi è stata diagnosticata alla nascita dal pediatra di base una lieve forma di P.E. simmetrico, senza complicanze di tipo funzionali, ma al più di ordine estetico. Gradirei ricevere comunque un ulteriore parere in merito alla gravità della patologia temendo che in futuro possa peggiorare. E' nostra intenzione recarci al Gaslini per una visita specialistica, ma trovandoci ad 800 km di distanza (siamo Campani) mi chiedevo se l'età di mio figlio non fosse fin troppo prematura per poter fare con esattezza una diagnosi sulla gravità della patologia. La mia premura è dettata dalla speranza, qualora fossimo di fronte ad un caso non così lieve, di poter intervenire con presidi o altre terapie al fine di scongiurare interventi chirurgici futuri. Viceversa, qualora ci fosse l'indicazione per una visita ambulatoriale, gradirei conoscere i tempi di attesa
Oggetto: pectus excavatum



2012.08.20 13:59:24
salve a tutti ho 18 anni ed anke io sono affetto da p.e questo problemi mi porta grandi problemi psicologici infatti evito di andare a mare in piscine e spogliarmi in luoghi pubblici.. da l'età di 10anni ho incominciato ad avere problemi di tachicardia come tutt'ora.. vorrei sapere se facendo questo operazione i miei problemi di tachicardia si risolverebbe e vorrei anke sapere se e quando posso fissare un appuntamento xke veramente non ne posso proprio più desidero una vita normale come tanti ragazzi della mia età vorrei andare al mare e divertirmi con i miei amici cosa che non ho mai fatto...grazie anticipatamente x la risposta..
Oggetto: pectus excavatum



2012.08.08 00:49:25
ho 15 anni e da quando sono nato ho il cosiddetto buco nel petto ,che ho scoperto poi chiamarsi pectus excavatum, non ho mai riscontrato problemi , tranne qualche volta in cui mi è successo di sentire un dolore acuto che mi partiva dal petto e a specchio mi finiva nelle schiena(a volte mi succede anche adesso) non so se centra , e da bambino appena correvo un po mi stancavo subito ma ho comunque sempre dato la colpa al peso, ma crescendo oltre al fatto che è diventato più pronunciato e leggermente più "affossato" nella parte sinistra (sento una specie di scalino) ,ho cominciato a sentire dei piccoli ma acuti dolori al petto , come spine oppure come se ricevessi un pizzicotto, e poi mi capita (ultimamente molto spesso e ripetutamente) di avere la sensazione " di perdermi un battito" , centra o è una cosa distaccata? e poi , praticamente da sempre,venendo da un infanzia in cui ero un po in sovrappeso ,ho un po di "tettine" , che, nonostante sia alto 176 e peso 67 kg non riesco a togliere, è possibile che il pectus excavatum centri? dovrei farmi visitare da qualcuno o il mio caso non è grave, e se si qui a torino dove posso andare? Grazie mille a tutti coloro che risponderanno Saluti :)
Oggetto: pectus excavatum



2012.05.16 09:26:45
salve dottore,sono un ragazzo di 23 anni ,alto 163cm 50 kg,affetto da pe asimmetrico con costole basse sporgenti.ho un bel pò di domande da farvi e mi scuso in anticipo se sono troppe,ma devo ammetterlo ho un pò di paura e sto valutando la possibilità di essere operato con tecnica nuss.posso operarmi da voi? la prima visita è a pagamento? l'operazione è per tutti gratuita? in media quanto tempo passa dalla prima visita all'operazione? per chi mi accompagna sono disponibili alloggi in ospedale durante la degenza, perchè abito in un paese in prov di lecce? è vero che durante il periodo in cui si ha la barra non si possono fare esami tac e risonanze magnetiche? ci sono altri esami a cui bisogna stare attenti o stare nelle vicinanze di qualcosa (elettrodomestici,viaggi in aereo dove c'è il metal detector,ecc)? come faccio a sapere se sono allergico ai materiali usati(barra,stabilizzatori,ecc)? sono assorbibili dall’organismo o si possono calcificare? quali esami pre operatori bisogna fare? e dove(durante la prima visita da voi o devo farli da solo)? per il lavoro,nel priodo in cui si ha la barra,si viene considerati come categorie protette(disabili)? alla mia età c'è pericolo di recidività? in teoria quale può essere il risultato? qual'è la vostra casistica? quanti giorni sono di degenza? si usa ancora l'epidurale e cos'altro? dopo l'operazione consigliate degli esercizi di riabilitazione che cominciano l'ultimo giorno di degenza? bisogna fare esercizi prima di essere operato? grazie ancora per la vostra disponibilità distinti saluti
Oggetto: pectus excavatum