Login

Login
2009.05.24 18:09:07

Salve, mi chiamo Matteo e ho quasi 18 anni e sono affetto da pectus excavatum asimmetrico che mi causa non pochi problemi di natura psicologica soprattutto durante il periodo estivo. Un anno fa circa ho subito un intervento di lipofilling che però non ha dato grandi risultati. Vorrei farmi operare con l'intervento di Nuss e vorrei se possibile chiedervi delle informazioni in più a riguardo: è possibile effettuare l'operazione alla mia età? Quali sono le complicazioni più frequenti e quale è il rischio di questa operazione? Dopo l'operazione quando, se mi sarà possibile, potrò tornare a fare attività sportiva? l'operazione è coperta dal SSN? Il costo medio di questa operazione?  Ma anche come procedere per questa operazione? ( Visite, esami necessari...) scusate le tante domande,

molte grazie per l'aiuto,

cordiali saluti,

Matteo

 


Oggetto:



2009.05.17 23:26:10

ciao mi chiamo Alessandro ho 17 anni,da quello che ho letto e che ho visto in questo sito credo di avere il pectus carinatum (ho la parte destra del petto più alta di quella sinistra...) ,vorrei sapere quali sono i tempi dell'operazione incominciando dalle analisi fino al completamento dell'intervento,più semplicemente vorrei sapere se facendo questa operazione non sia costretto a passare l'estate ormai vicina in ospedale... grazie


Oggetto:



2009.05.14 18:16:40

Ciao mi chiamo Ludovico, e ho 12 anni. Il primo dicembre del 2008 sono stato operato di Pectus Carinatum, con la nuova tecnica mini invasiva Abramson presso l'ospedale Gaslini di Genova. Ho girato per due anni negli ospedali di Roma senza alcuna soluzione fattibile. Poi tramite internet con la mia famiglia, ho contattato il Dott. Torre che mi ha visitato e informato su questa nuova tecnica. Ho sofferto molto i primi giorni successivi all'intervento ma, nonostante tutto, lo rifarei perché oggi finalmente mi sento "normale" e non mi vergogno più di spogliarmi al mare o in palestra. Vorrei dire a chi ha il mio stesso problema di non avere paura di eseguire questa operazione, perché io so com'è vivere con tale malformazione e vi garantisco che dopo vi sentirete diversi, senza provare vergogna di voi stessi. Un rimgraziamento particolare al Prof. Jasonni, Dott. Torre a tutto lo staff medico e infermieristico e un saluto alla fisioterapista.


Oggetto:



2009.05.03 08:52:39

dsc00433

dsc00435

dsc00436 

Salve,io come lei ha detto forse ho un pe asimmetrico al lato sinistro.Ho voluto allegare delle foto cosi da darmi una risposta piu precisa per me,spero possa valutare da qui...grazie


Oggetto:



2009.04.30 13:24:40

Salve,ho il pectum excavatum dal lato sinistr del petto,volevo sapere se alla mia età,22anni appena compiuti,sia possibile correggere la malformazione,e in che modo,cioè con che tipo di intervento chirurgico.E poi se tali operazioni possono comportare qualcosa del tipo infezioni ecc..So che c'è il metodo Nuss che è efficace.Chiedo chiarimenti..grazie

marco


Oggetto:



2009.04.20 06:24:16

GENT.MO DOTTORE LA RINGRAZIO INFINITAMENTE DELLA SUA RISPOSTA, VOLEVO CHIEDERLE

UN ULTIMA DOMANDA IN MERITO.

MI SAPREBBE CONSIGLIARE UN CENTRO DI CHIRURGIA PEDIATRICA PER MIA FIGLIA E SE POSSO PORTARLA

ANCHE COSI' PICCOLA A FARLA VISITARE. GRAZIE . MANUELA


Oggetto:



2009.04.18 12:11:23

Salve, son una mamma di una bimba di 11 mesi e tre giorni fa ho portato la bimba a fare un controllo cardiologico e

la dottoressa mi ha fatto notare che la bambina  ha il cosidetto pectus excavatum consigliandomi di farla visitare da un

ortopedico pediatrico. Sono consapevole che e' un problema che va a peggiorare ma facendo fisioterapia cosi' piccolina

è possibile non farla andare avanti?Grazie!

 


Oggetto:



2009.04.17 20:31:41

Buona sera ,ho 32 anni e sono affetto da p.e.

sono stato da diversi dottori per decidere se intervenire mediante intervento di ravitch opuure nuss,ovviamente ogniuno ha risposto a suo modo

volevo saperre se e' possibile avere delle risposte sicure riguardo la possibilita' di avere delle recidive con nuss a questa eta'

la ringrazio molto

 


Oggetto:



2009.04.13 21:49:22

salve,sono un ragazzo di 27 anni.da qualche tempo forse dovuto alla stanchezza del lavoro,ho sempre un senso di costrizione al livello dello sterno,con interessamneto dello stomaco che non riesco a tenere rilassato,ma sempre in tensione.avendo una lieve forma di pectus excavatum mi chiedevo se tutti questi fastidi fossero riconducibili a questa "malformazione" visto anche che generalmente ho anche delle palpitazioni.ho eseguito vari esami quali elettrocardiogramma,gastroscopia,ma tutto normale,il medico mi ha semplicemente detto che i battiti accelerati del cuore e quel senso di costrizione è semplicemente dovuto al fatto che sono una persona ansiosa.in attesa di una vostra risposta vi porgo i miei saluti.



Oggetto:



2009.03.22 11:10:17

Buongiorno,

Sono un uomo di 32 anni e ho il pectus excavatum dalla giovane età, in una forma non grave ma certo marcata.

Da alcuni mesi avverto un crescente senso di disagio, soprattutto dopo intensi periodi di lavoro; il disagio si manifesta con un senso di oppressione, un battito cardiaco alto e sensibile, e la difficoltà a realizzare un respirazione "profonda" e rilassante. Tipicamente in età più giovanile ricevevo un grande beneficio psicofisico dall'attività sportiva, che ho sempre praticato con intesità, come nuoto corsa alpinismo palestra pallacanestro ecc., ma recentemente neppure lo svolgimento di tali attività riesce ad alleviare questo senso di disagio.

Vorrei chiedere un consiglio sul da farsi, e sui pericoli che il mio problema potrebbe comportare con l'avanzare dell'età; a quali strutture eventualmente rivolgermi in Italia, e soprattutto, se alla mia età rientro ancora nella fascia in cui è possibile effetture un intervento correttivo mininvasivo.

Ringrazio cordialmente per la risposta!


Oggetto:



2009.03.18 20:47:08

scuate ma io volevo chiedere, non ce un link dove ci sono delle  foto ho video di una operazione simile che io possa vedere per averne una idea ,,grazie


Oggetto:



2009.03.13 21:41:40

allora prima di tutto vi voglio ringraziare della vostra gentileza rispondendo alla mia domanda ma per cortesia me potete spiegare allora che tipo de intervento mi toccaria fare non sara quello con la cicatrice in mezzo al petto scusate ma sono curioso,,,ciao,,


Oggetto:



2009.03.12 18:45:00

salve ,,,,sono un uomo di 45 anni e ho sempre visuto con la mia malformazione grazie alla poca informazione avuta e niente volevo sapere se alla mia eta' sono ancora in tempo per correggere il mio petto io non saprei dire che tipo di pectus ho ma direi che assomiglia di piu al pectus carinatum ho sempre avuto il petto dalla parte destra piu' sporgente mi chiedo se anche per me c'e` una soluzione ,,grazie


Oggetto:



2009.01.11 22:42:37

 

La ringrazio infinitamente per la Sua risposta, peraltro anche in tempi rapidissimi. Buon anno ancora e buon lavoro!


Oggetto:



2009.01.09 21:55:02

Buonasera e grazie in anticipo per i suoi chiarimenti.

Sono una ragazza di 23 anni e circa 4 anni fà, stando sdraiata sul letto alla supina, ho notato che la parte sinistra della gabbia toracica è più "gonfia" rispetto alla parte destra, è più alta in poche parole!!!! Io, appena me ne sono accorta mi sono spaventata subito, poi non ci ho più pensato, xchè non mi dà alcun fastidio e nessun tipo di problema. Questa anomalia si vede solo stando sdraiata, mentre se sto in piedi non si vede nulla.

Conduco la mia vita normalmente senza pensandoci e senza problemi; ho scoperto questo sito proprio per puro caso, l'ho trovato interessantissimo, l'ho letto tutto ed ora ho provato a scriverLe, sperando mi possa togliere qualche dubbio (si tratta di pectus carinatum???) e darmi qualche chiarimento.

La ringrazio veramente tanto e colgo occasione per augurarLe un Felice 2009!


Oggetto:



Pagina 10 di 10
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>